lunedì, febbraio 18, 2008

Silvio c'è (purtroppo)...

Avete ascoltato il nuovo inno dedicato a Berlusconi? (Non è uno scherzo!!!)



Ma non è stupendo?!? Abbiamo già l'hit dell'estate... Vi immaginate i falò sulla spiaggia, con la chitarra, la birra e una ragazza (che ci sta) a cantare questo capolavoro? E c'è pure il sito per ordinare il disco e scaricare la canzone, compresa la suoneria per il cellulare.

Io, comunque, preferisco la versione remix del vecchio inno:



Intanto, leggete che bella uscita di Berlusconi su Enzo Biagi:

Il Cavaliere: "Mi sono battuto perché non andasse via
dalla Rai ma lui preferì avere un compenso più alto"

"Biagi lasciò per la liquidazione"
Le figlie: "Berlusconi stia zitto"



ROMA - Una "ignominia", una "falsità" contraddetta da carte che possono documentare tutto. Bice e Paola Biagi, le figlie del giornalista scomparso lo scorso novembre, si dicono "letteralmente indignate" dalle parole di Silvio Berlusconi che questa sera ha dichiarato che Enzo Biagi lasciò la Rai per ottenere una elevata liquidazione. "Mi sono battuto perché Biagi non lasciasse la televisione, ma alla fine prevalse in lui il desiderio di poter essere liquidato con un compenso molto elevato" ha detto il leader del Pdl nel corso di Tv7.

Rispondendo al direttore del Tg1, Gianni Riotta, che parlando del conflitto d'interessi gli ha ricordato il cosiddetto "editto bulgaro" di sei anni fa e i casi di Biagi e Michele Santoro, l'ex premier ha replicato: "In Rai non c'è stata un'occupazione negli anni del mio governo. Io sono ormai distante dal gruppo e credo che sia fuori luogo parlare di oligopolio nel mercato di oggi". Berlusconi ha quindi ribadito, come già in passato, di non aver mai allontanato Biagi dalla Rai: "Avevo solo chiesto che non si facesse un uso criminale della rete pubblica".

"La moralità di nostro padre non si può discutere" replicano all'unisono Bice e Paola, "è documentata. E' stato un partigiano che ha avuto la schiena dritta dal '45, e non solo con il signor Berlusconi, e per questo ha pagato. Berlusconi deve farla finita, deve stare zitto e non strumentalizzare un morto che non può rispondere per la sua campagna elettorale".

Le due figlie di Biagi, che proprio stasera festeggiano i vent'anni di due loro nipoti, ("e a tutto pensiamo - dicono - tranne che a Berlusconi, grazie a Dio"), aggiungono poi di voler "seguire il consiglio del presidente Napolitano, che era amico di nostro padre, e che invita a smorzare i toni. Continueremo con la stessa discrezione che abbiamo avuto finora ma Berlusconi deve smetterla di dire falsità. Piuttosto dovrebbe istruirsi un po' e leggere per esempio Le mie prigioni così da capire che ad attaccare un morto si fa un danno soprattutto a se stessi".

Proprio Paola in queste settimane sta curando il carteggio del padre: "Quando sarà pubblico - conclude - si vedrà chi ha ragione e chi si è sempre comportato con dignità e moralità".

(15 febbraio 2008)

Che amarezza... E votatelo pure... bah!

4 commenti:

raffaelax03 ha detto...

Che te lo dico a fare...menomalechesilcioc'è.it, è il mio sito preferito...brrrrividi forrrrti!
Comunque, sono assolutamente d'accordo col tuo buon gusto, meglio la versione remix...
P.S. l'offerta è validissima!!!

Gennaro Costanzo ha detto...

Ok, ma solo se in sottofondo c'è la nostra canzone preferita: "Menomale che Silvio c'è"! :P

The Lonely One ha detto...

Mah...io non ne reggo + nessuno,da nessuna parte..me ne andrò in Svezia o in quei paesi lì dove c'è il metal e funziona tutto :P

Gennaro Costanzo ha detto...

Eh, eh... ti capisco! :P Io mi "accontenterei" della più vicina Svizzera... :D

Ps. Ti ho inviato una mail! XD

I diritti delle immagini e dei video presenti in questo blog sono © dei rispettivi proprietari e utilizzate a solo scopo informativo, senza alcun fine di lucro. In caso di violazione, contattare l'autore del blog che provvederà alla rimozione immediata del materiale.